L’alimentazione per combattere la pressione alta

Si parla di ipertensione arteriosa quando la pressione del sangue nelle vene è troppo elevata rispetto agli standard fisiologici. La pressione sanguigna di una persona sana è inferiore a 120/80 mmHG. E’ una malattia silenziosa, perché non presenta fastidiosi sintomi, e si può riscontrare da controlli occasionali dal medico. Con il tempo, però, è possibile avvertire alcuni disturbi come vertigini, mal di testa e sangue dal naso, chiari segnali di ipertensione.

Una corretta alimentazione può  prevenire problemi di ipertensione, perché aiuta a mantenere regolari i livelli del sangue. Va rigorosamente ridotto l’apporto di sodio, presente soprattutto nei derivati dei cereali come la pasta e il pane, ridurre la frutta secca e fare attenzione al “pizzico di sale” quando si preparano i pasti.

Quali sono gli alimenti per chi soffre di pressione alta?

  • Alimenti per pressione altaAglio; a contatto con i globuli rossi, libera una sostanza (solfuro di idrogeno) che rilassa i vasi sanguigni e favorisce il corretto flusso di sangue.
  • Olio di pesce; aiuta a mantenere la pressione sanguigna a livelli ottimali. Tre volte a settimana è la frequenza consigliata nell’alimentazione per pressione alta.
  • Frutta e verdura; consigliati come alimenti per chi soffre di pressione alta perché contengono potassio, vitamina C e fibre solubili che riducono l’ipertensione.
  • Biancospino; grazie al suo effetto sedativo, questa pianta è tra i migliori rimedi naturali per la pressione alta. Diminuisce la pressione alta favorendo il flusso sanguigno.
  • Cherry Plum e Heather; i fiori di Bach sono ottimi rimedi naturali in caso di pressione alta perché aiutano a rilassarsi e a moderare il controllo, così da ridurre l’ipertensione.
Alimentazione , , , , ,

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>