Come avere la pancia piatta: alimentazione e attività fisica

Con l’avvicinarsi della bella stagione saremo sempre più bombardati da consigli miracolosi su come avere la pancia piatta, su come dimagrire sui fianchi eliminando le cosiddette maniglie dell’amore e sulla migliore dieta dimagrante per la pancia. Tv, giornali, web e amici saranno prodighi di suggerimenti portentosi per perdere peso in pochi giorni arrivando alla temuta prova costume in perfetta forma. Ma chi volesse davvero avere la pancia piatta deve cominciare a lavorare subito per dimagrire sui fianchi, perché il tempo è il miglior alleato di un’efficace dieta dimagrante per la pancia.

Le ricette per bruciare l’adipe in eccesso sul ventre o sui fianchi si sprecano, ma a ben vedere non esiste una vera e propria dieta dimagrante per la pancia. Esistono alcuni accorgimenti che possono portare a ritrovare un corretto equilibrio dell’organismo e con esso la linea perduta. Avere la pancia piatta sarà solo la naturale conseguenza.

Innanzitutto occorre adottare un corretto regime alimentare, quindi ritrovare uno stile di vita salutare, evitando lo stress e cercando di ricavarsi lo spazio per una salutare attività fisica.

Come Avere la Pancia Piatta
1. La dieta dimagrante per la pancia non esiste. Non ci sono alimenti che assimilati dall’organismo finiscono per far ingrassare una parte o l’altra del corpo. La regola generale per dimagrire – e quindi anche per dimagrire sui fianchi – è quella di assumere un numero di calorie inferiore a quelle che il nostro corpo brucia durante il giorno. Quindi o si fa qualche rinuncia a tavola o si aumenta il fabbisogno dell’organismo, non solo con l’attività sportiva, ma anche ad esempio preferendo le scale all’ascensore o andando al lavoro a piedi e in bicicletta e non in macchina.

2. Esistono degli alimenti tuttavia che possono provocare più gonfiore di altri e quindi ci sono regimi dietetici che più di altri possono portare ad avere la pancia piatta. È consigliabile effettuare una prova delle intolleranze alimentari, perché spesso possono emergere delle difficoltà di assimilazione di alcuni cibi che nemmeno si sospettano. In generale per avere la pancia piatta è meglio evitare patatine, bibite gasate, alcool, tutto quello che spesso ci tenta all’ora dell’aperitivo e che comunque è bandito da qualsiasi dieta dimagrante per la pancia. Verdure e fibre aiutano a ritrovare l’equilibrio biologico e la regolarità dell’intestino. L’assunzione di acqua aiuta invece a depurarsi.

3. L’attività fisica aerobica è il miglior alleato per combattere lo stress e dimagrire sui fianchi. Corsa, nuoto, tennis ma anche lunghe camminate a passo sostenuto aiutano a loro volta a ritrovare la regolarità dell’intestino e a ridurre il gonfiore, portando ad avere la pancia piatta. Inoltre consentono di bruciare un elevato numero di calorie.

4. Gli addominali, o crunch, sono il tocco finale per arrivare alla prova costume con un ventre scolpito. È consigliabile partire fin dai mesi primaverili, con carichi di lavoro progressivi, così non si incapperà in due inconvenienti: affaticamenti e accumuli di acido lattico dolorosi e soprattutto incrementare la massa muscolare troppo in fretta. Gli addominali su una pancia piatta sono invidiabili, sotto uno strato di adipe rischiano di dare la sensazione di un ulteriore appesantimento.

Questi quattro punti possono aiutare a dimagrire sui fianchi e sono una guida ideale per chi cerca di capire come avere la pancia piatta. Ma soprattutto possono servire a tenere lontano chi propone una miracolosa dieta dimagrante per la pancia. Stare bene è la migliore ricetta anche per chi vuole ben figurare alla prova costume.

Per ritrovare la forma fisica, prova anche il Programma Fit di Ermitage Terme Bel Air!

Fitness , , , ,

2 comments


  1. Sono perfettamente d’accordo con l’articolo, non esistono cibi miracolosi, occorre abbinare corretta alimentazione ad attività fisica costante.

    Tra gli sport più efficaci per consumare calorie consiglio la corsa oppure, in caso si abbiano molti kg in eccesso, la camminata veloce, praticata almeno 3 volte a settimana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.