Le cause dell’insonnia e le conseguenze del dormire poco

Quali sono le conseguenze del dormire poco e quali sono invece le cause dell’insonnia?

Un divertente, ma utilissimo, medical infographic ci fornisce alcune informazioni interessanti che riguardano appunto i disturbi del sonno.

Iniziamo proprio con le conseguenze del dormire dopo. Quando dormiamo meno ore rispetto a quelle di cui il corpo avrebbe bisogno succede che:

  • i tempi di reazione diventano più lunghi
  • la pressione del sangue aumenta
  • aumenta il rischio di obesità e diabete
  • aumenta l’appetito

Ma quali sono i disturbi del sonno?

  • sudorazione notturna: può essere causata da menopausa, cancro o infezioni
  • ipersonnia: eccessiva sonnolenza durante il giorno causata da narcolessia, sovrappeso, assunzione di determinati medicinali o droghe, abuso di alcool
  • sindrome di Kleine-Levin: raro disturbo del sonno che dura alcune settimane durante le quali la persona colpita dorme anche fino a 20 ore al giorno
  • insonnia: ne soffre dal 30 al 50% della popolazione
  • narcolessia: le persone che ne soffrono si addormentano con grande facilità durante il giorno
  • periodici movimenti degli arti: gli arti si muovono ritmicamente durante il sonno

Tra le cause dell’insonnia vi è anche l’alimentazione. Alcuni alimenti sarebbero da evitare per chi soffre di insonnia:

  • alcool: non aiuta certo a dormire bene e richiede spesso l’utilizzo del bagno (!)
  • cibi piccanti: possono causare mal di stomaco o indigestioni che non permettono di dormire
  • zucchero: quando il corpo l’ha consumato tutto, ci si sveglia per il desiderio di assumerne ancora
  • cioccolato: può contenere caffeina che vi terrà svegli e vivaci nelle prime ore dopo l’assunzione

Altri dati interessanti sui disturbi del sonno nell’infografica!

Conseguenze Dormire Poco

Fonte

Medical e Food Infographic, Salute e Benessere , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.