La frutta secca per combattere il colesterolo

Oggi parliamo di cibi contro il colesterolo e in particolare di frutta secca!

Noci, mandorle, pistacchi, arachidi, semi di zucca e di girasole: la frutta secca è la miglior alleata contro il colesterolo per chi soffre di malattie cardiovascolari. Un consumo costante di frutta secca, infatti, aiuta a ridurre del 50% il rischio di infarto e del 40% i problemi alle coronarie.

Frutta Secca Colesterolo

La frutta secca contiene la vitamina E, antiossidante, che combatte i radicali liberi e di conseguenza l’invecchiamento delle cellule. Libera le pareti arteriose, facilitando la circolazione del sangue e abbassando il livello del colesterolo.

I sali minerali presenti nella frutta secca come ferro, calcio, sodio, fosforo e potassio garantiscono il corretto funzionamento del nostro organismo. Infatti la frutta secca viene spesso consigliata a chi pratica sport perché fonte di energia di pronto utilizzo che aiuta a combattere la stanchezza.

Quando mangiare la frutta secca? Per ottenere i benefici appena elencati è bene non eccedere nel consumo di noci, pistacchi e mandorle per non rischiare di ottenere l’effetto contrario. La frutta secca, infatti, è ricca di calorie e se si esagera nelle dosi la linea potrebbe risentirne!

20/30 gr è la porzione ideale nell’arco della giornata che corrisponde a circa 3 noci o 6 mandorle che si possono aggiungere allo yogurt della colazione o all’insalata del pranzo.

Le noci sono ricche di Omega 3 che svolgono un’azione antisclerotica, mentre le nocciole riducono il livello del colesterolo diminuendo il rischio di malattie cardiovascolari.

Alimentazione , ,

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>