Il gelato al pistacchio contro il colesterolo

Gelato al pistacchio e colesterolo? Un collegamento c’è! 🙂

Così piccolo eppure così potente, il pistacchio attira da subito la nostra attenzione per il suo colore intenso e il suo gusto deciso. Le proprietà del pistacchio sono numerose e grazie al suo particolare sapore, esso si può abbinare facilmente in numerose ricette di cucina.

Come tutta la frutta secca, anche il pistacchio aiuta a ridurre il livello di colesterolo nel sangue diminuendo così la percentuale di rischio di malattie cardiovascolari. Infatti una delle principali proprietà del pistacchio è la presenza di grassi monoinsaturi che a differenza di quelli saturi, vanno a combattere il colesterolo LDL, nocivo all’organismo.
Gli isoflavoni (composti chimici naturali) ed altri acidi organici contenuti nel pistacchio, proteggono le cellule dai radicali liberi che causano malattie tumorali.

Ma le proprietà del pistacchio non finiscono qui; esso infatti favorisce un migliore smaltimento degli acidi grassi e facilita così la circolazione del sangue nel cuore e nelle arterie.

E allora perché non approfittare del caldo estivo per mangiare un cono di gelato al pistacchio come complemento di una dieta equilibrata?

Gelato al Pistacchio e Colesterolo

Ingredienti:
150gr pistacchi
200ml panna da montare
1 bicchiere di latte
1 uovo
80gr zucchero

Preparazione:
Fate cuocere per circa 3 minuti i pistacchi in acqua bollente, poi svuotateli con l’aiuto di uno scolino e asciugateli con un panno da cucina, così da togliere la pellicina che li ricopre.

Quando si saranno raffreddati, frullateli nel tritatutto fino ad ottenere una crema morbida.

Sbattete lo zucchero con l’uovo fino ad ottenere un composto spumoso al quale va aggiunto il latte continuando a mescolare. Fate cuocere a fiamma bassa per una decina di minuti.

Montate la panna a neve ben ferma e unitela al composto di zucchero e latte raffreddato a temperatura ambiente.

Incorporate la crema di pistacchio al composto. Amalgamate bene.
Lasciate raffreddare e mettete in frigorifero per almeno una notte.

Alimentazione, Le Ricette di Alessia , , ,

4 comments


  1. Bell’articolo e buona notizia! Grazie!

  2. Alessandra

    Bella ricetta, ma ho due dubbi: perchè la panna appena montata viene bollita assieme a latte e zucchero? Così si smonta! Varrebbe forse la pena aggiungerla alla fine quando il composto è freddo. Inoltre, alla fine si consiglia di mettere il gelato nel…frigorifero?? 🙂

    • alessia

      Ciao Alessandra, i tuoi dubbi sono più che leciti e svelo subito il mistero. Prima di tutto, quando dico di mettere il gelato in frigorifero, intendo in congelatore affinché il gelato diventi solido ma cremoso.
      Secondo, ti do pienamente ragione e mi scuso, perché la panna bollita si smonta. Dev’essere stato un errore provocato dal caldo estivo, che mi ha fatto invertire le frasi. Le ho corrette. Adesso il gelato dovrebbe essere pronto!
      Grazie per la segnalazione, a presto
      Alessia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.