Gli alimenti contro le allergie

Ritorno a parlare delle allergie ai pollini che, considerando la stagione, sono in crescita. Come dicevo in un precedente post, vi sono dei semplici accorgimenti da adottare se si vogliono ridurre i sintomi dell’allergia.

Oggi aggiungo un ulteriore consiglio che riguarda l’alimentazione, perché anche in questo caso ciò che mangiamo incide molto sull’organismo.

Il nostro sistema immunitario si concentra principalmente nel nostro intestino ed è chiaro quindi che, se quello che mangiamo non è salutare, l’intestino si indebolisce e di conseguenza le nostre difese immunitarie si abbassano. Avere degli allegati alimentari in caso di allergie al polline diventa quindi fondamentale, evitando di farci passare per la farmacia.

Alimenti contro allergie

Chi soffre di allergia alle graminacee (avena, orzo, grano, segale) deve evitare di mangiare arance, kiwi, pomodori, ciliegie, angurie, meloni e pesche. Via libera, invece, a insalatone e verdura cotta aromatizzata con succo di limone contenente vitamina C. Si può inoltre sostituire la pasta di grano con la pasta di kamut che, oltre a contenere più minerali della farina di grano, è considerato uno dei cereali più completi dal punto di vista nutrizionale.

Ribes, mirtillo e aglio sono dei veri cortisonici naturali: basterà un bicchiere a metà mattina e pomeriggio per migliorare notevolmente i disturbi delle malattie allergiche.

Prima di andare a dormire una buona tisana di malva o il caffè d’orzo sono l’ideale per chi soffre di allergie ai pollini perché ricchi di proprietà antinfiammatorie utili all’intestino.

Eccovi una ricetta con la pasta al kamut!

Ingredienti:
200gr pasta kamut
150gr pisellini
2 mazzetti rucola
100gr robiola
olio d’olova
vino bianco

Preparazione:
Portate a bollore l’acqua salata e versate la pasta.

In una padella fate cuocere a fuoco lento con un filo d’olio i pisellini. Sfumate con mezzo bicchiere di vino bianco.
Pulite e tagliate a pezzettini la rucola.

Scolate la pasta cotta e mescolatela con i pisellini e la rucola. Per ultimo aggiungete la robiola.

Le Ricette di Alessia, Salute e Benessere , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.