Il kamut contro le allergie alimentari

Ricette con KamutGrano del Re Tut o Anima della Terra: questi sono i significati del termine egiziano Kamut, scoperto più di 4 millenni fa e oggi diventato il “principe” della cucina biologica.

Il chicco di kamut è più grande del chicco di grano, ha un basso contenuto di umidità che lo protegge da insetti e dal deterioramento naturale. È il cereale con il maggior apporto nutrizionale perché contiene molte sostanze utili al nostro organismo: acqua (9%), proteine (17%), carboidrati (68%) e fibre (2%).

Il kamut è un ottimo sostituto del grano, specie per quelle persone che soffrono di allergie alimentari. Inoltre, non ha subito alterazioni a causa della manipolazione genetica per cui si può avere la certezza di consumare un prodotto 100% biologico (i semi di kamut devono essere quelli originali, non modificati). Tuttavia, non è consigliato alle persone celiache perché, come il grano, il kamut contiene il glutine.

→ Scopri qui gli alimenti adatti per i celiaci!

Infine, il kamut viene preferito per la sua facile digeribilità e l’elevato contenuto di minerali: calcio, magnesio, fosforo, potassio, sodio, zinco, rame e selenio che, grazie alle sue proprietà antiossidanti, è in grado di proteggere l’organismo dalle malattie provocate dai radicali liberi.

Ed ora una ricetta con il kamut!

Ingredienti:
70 gr kamut
85 gr tofu
3 cucchiai di spinaci freschi
1/2 cucchiaio pinoli
sale

Preparazione:

Lasciate in ammollo il kamut per una notte intera.
Fatelo cuocere in abbondate acqua salata. Scolatelo e raffreddatelo con acqua fredda in modo da fermare la cottura.

In una padella scottate gli spinaci, il tofu fatto a cubetti e i pinoli. Insaporite con un pizzico di sale.

Unite il condimento al kamut precedentemente impiattato.

Mescolate e gustate! :)

Alimentazione, Le Ricette di Alessia , , ,

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>