Studiare meglio: gli integratori per la memoria

Esami in arrivo, come studiare meglio? Con l’arrivo dei primi caldi trovare la giusta concentrazione diventa sempre più difficile. Il problema è che il periodo prima dell’estate coincide con quello degli esami sia per le scuole medie e superiori, sia per l’università, che fissa in giugno una sessione massacrante. In queste condizioni mettersi sui libri è spesso una vera e propria tragedia. Ma per studiare meglio, trovando la giusta concentrazione, oggi è possibile assumere degli integratori per la memoria, che possono essere naturali, ma anche creati ad hoc dall’uomo. Tra i due, ovviamente, consigliamo i primi.

Studiare MeglioInnanzitutto è bene spiegare che i migliori alleati per aumentare la capacità di concentrazione e di apprendimento e per studiare meglio sono le vitamine del gruppo B. Quindi, in preparazione degli esami, è bene mangiare alimenti come i legumi, la frutta secca, le banane e il tonno, tutti molto ricchi di vitamine B. Particolarmente consigliata, tra gli alimenti per la memoria, è la pappa reale, ricchissima di zuccheri digeribili, proteine, vitamine e sali minerali, è l’ideale per chi ha sempre poco appetito o mangia uno spuntino di corsa, magari sui libri.

Per migliorare la concentrazione e studiare meglio non c’è solo la vitamina B, ma ci sono anche la glutammina e la fosfoserina. Si tratta di due sostanze naturali che agiscono direttamente sul Sistema Nervoso Centrale stimolandolo e migliorando le funzioni cognitive. La glutammina è facile da trovare all’interno di latticini (latte, yogurt, formaggio), carne rossa, frutta secca, soia, tacchino e fagioli. Invece, la fosfoserina è contenuta all’interno di uova, parmigiano, zucca e carne di maiale.

In ogni caso, uno dei migliori integratori per la memoria è il sonno. È provato, infatti, che l’alternanza di sonno profondo e leggero aiuta a consolidare le esperienze e le novità acquisite. Quindi al bando le lunghe nottate passate sui libri. Per studiare meglio, e far in modo che qualcosa resti in testa, è consigliato farsi una bella dormita e tornare al lavoro la mattina seguente, freschi e riposati.

Curiosità , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.